La detrazione delle spese sanitarie per la conservazione delle cellule staminali

Le spese sostenute per la conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale a solo scopo preventivo, non sono detraibili. A stabilirlo è un Risoluzione dell’agenzia delle Entrate, la n.155 del 2009. Secondo l’autorevole parere espresso in merito dall’Agenzia delle Entrate la detrazione  è  riconosciuta solo per uso autologo, ossia personale. Infatti secondo l’Ordinanza del Ministero della Salute del 26 febbraio 2009, richiamato dalla citata risoluzione, in Italia è riconosciuta per un “uso dedicato al neonato o a consanguinei con patologia in atto al momento della raccolta per la quale risulti scientificamente fondato e clinicamente appropriato l’utilizzo di cellule staminali da sangue cordonale. Per tutti gli altri casi dunque, come ad esempio la conservazione preventiva per un eventuale uso futuro delle staminali cordonali criocongelate, non è previsto alcun tipo di detrazione fiscale.