I chiarimenti dell’Agenzia per l’attività motoria svolta in palestra

Con la circolare n.19 del 2012, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’attività sportiva svolta in palestra non può essere qualificata come prestazione sanitaria detraibile, anche in presenza di un certificato medica che definisca la patologia e ne prescriva l’attività stessa.  Infatti secondo l’Agenzia, anche se svolta a scopo terapeutico, deve comunque identificarsi come attività svolta a scopo salutistico, non configurandosi quindi come trattamento sanitario qualificato.