I requisiti da rispettare per il bonus mobili giovani coppie

Per le coppie more-uxorio, la richiesta del beneficio fiscale collegato al bonus mobili giovani coppie, prevede specifiche indicazioni ed adempimenti.
Secondo la Legge di Stabilità 2016, le giovani coppie costituenti un nucleo familiare composto da coniugi o da conviventi more uxorio che abbiano costituito nucleo da almeno tre anni,beneficiano di una detrazione dall’imposta lorda, fino a concorrenza del suo ammontare, per le spese documentate sostenute per l’acquisto di mobili ad arredo destinate alla medesima unità abitativa.” La detrazione, è da ripartire in dieci quote annuali di pari importo, tra gli aventi diritto, ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 16.000 euro.
Per poter usufruire della detrazione, è necessario:
– essere una coppia coniugata;
– o una coppia convivente more uxorio da almeno tre anni.
Per le coppie coniugate, non è importante il requisito di durata del vincolo matrimoniale, è sufficiente che i soggetti risultino coniugati nell’anno 2016.
Per le coppie conviventi more uxorio, la convivenza deve durare da almeno tre anni. Tale condizione deve risultare soddisfatta nell’anno 2016 ed essere attestata o dall’iscrizione dei due componenti nello stesso stato di famiglia o mediante un’autocertificazione resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, e inoltre:
non aver superato, almeno da parte di uno dei componenti della coppia, i 35 anni di età.
Per non creare disparità di trattamento in base alla data di compleanno, il requisito anagrafico deve intendersi rispettato dai soggetti che compiono il 35° anno d’età nell’anno 2016, a prescindere dal giorno e dal mese in cui ciò accade ed inoltre è necessario
essere acquirenti di un’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale della giovane coppia.
Su quest’ultimo punto come chiarito dalla circolare 7/E 2016 dell’Agenzia delle Entrate, l’acquisto deve essere effettuato dal componente che caratterizza anagraficamente la giovane coppia e quindi dal componente che non abbia superato il 35° anno d’età nel 2016.
Con riferimento agli immobili acquistati nel 2016 possono, ai fini della richiesta del beneficio fiscale in commento, essere destinati ad abitazione principale entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi per tale periodo d’imposta (termine di presentazione del modello Redditi PF 2017) in quanto tale destinazione deve sussistere al momento di presentazione della dichiarazione per consentire la fruizione della detrazione stessa.
La detrazione compete per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016 per l’acquisto di mobili destinati all’arredo dell’abitazione principale della giovane coppia, ma non per le spese per l’acquisto di grandi elettrodomestici. L’acquisto può essere effettuato anche prima che si perfezioni il possesso dei requisiti sopra richiamati.