Nuovi limiti per la detrazione relativa alle spese d’istruzione

La Legge di Bilancio 2017 è intervenuta in materia di detrazione relativamente alle spese sostenute per la frequenza di scuole dell’infanzia,
del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado, modificando, con effetto retroattivo già dal 2016, il limite detraibile.
In particolare, in precedenza era prevista la detraibilità per una spesa annua massima di € 400,00; a seguito
delle modifiche intervenute, il limite è ora pari a 564 euro per l’anno 2016, 717 euro per l’anno
2017, 768 euro per l’anno 2018 e a 800 euro a decorrere dall’anno 2019 per alunno o studente.