Spese sanitarie per persone con disabilità: novità sulle spese ammesse alla detrazione

Con Circolare n. 7/2017 l’Agenzia delle Entrate, nel fornire chiarimenti sulle spese sanitarie per persone affette da disabilità, introduce alcune precisazioni sull’argomento.
ACQUISTO DI CUCINE
Possono beneficiare della detrazione anche le spese sostenute per l’acquisto di cucine, limitatamente alle componenti dotate di dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, preposte a facilitare il controllo dell’ambiente da parte di soggetti disabili.
Tali spese devono essere specificamente descritte in fattura, con l’indicazione delle sopra citate caratteristiche.
ATTENZIONE: La detrazione è fruibile a condizione che sussista un collegamento funzionale tra il sussidio tecnico informatico e lo specifico handicap.
Il collegamento può risultare:
1)dalla certificazione rilasciata dal medico curante;
2)dalla prescrizione autorizzativa rilasciata dal medico specialista dell’ASL di appartenenza,
3) richiesta per l’applicazione dell’aliquota IVA agevolata.
ACQUISTO DI BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA
L’agevolazione in commento è riconosciuta anche per l’acquisto di biciclette elettriche a pedalata assistita da parte di soggetti con ridotte o impedite capacità motorie permanenti.
Il beneficio è applicabile a condizione che il disabile produca:
1)la certificazione di invalidità o di handicap rilasciata dalla commissione medica pubblica competente, da cui risulti la menomazione funzionale permanente sofferta;
2)la certificazione del medico specialista della ASL che attesti il collegamento funzionale tra la bicicletta con motore elettrico ausiliario e la menomazione.