Modelli prestazioni assistenziali INPS

Che cosa sono i modelli per le prestazioni assistenziali INPS?

I modelli per le prestazioni previdenziali servono all’INPS per verificare la sussistenza di certi requisiti, in funzione dei quali il beneficio legato alla prestazione “assistenziale” del soggetto richiedente potrà essere o meno erogato, e se sì in quale misura.
Ecco perché ogni anno l’INPS invia a tutti gli interessati che percepiscono prestazioni “assistenziali”, una lettera in cui viene richiesto di aggiornare, per l’anno di riferimento riportato nella comunicazione, alcuni stati, che possono essere soggetti a delle variazioni.

Quali i sono i modelli per le prestazioni assistenziali INPS?

Esistono diversi modelli a seconda della prestazione assistenziale erogata e si distinguono attraverso le sigle: ACCAS/PS,  ICRIC , ICLAV.

Modello ACCAS/PS

Il modello ACCAS/PS (Accertamento Assegno Sociale / Pensione Sociale) deve essere presentato dai titolari di pensione sociale, assegno sociale e assegno sociale sostitutivo. Con questo modello si andranno a dichiarare gli eventuali periodi di soggiorno fuori dal territorio italiano e i ricoveri in un istituto (pubblico/privato/in convenzione) con retta a carico proprio o dei familiari. In particolare, si fa presente che, per l’erogazione della prestazione, non rileverà la dimora all’estero per un numero di giorni cumulabili inferiori o uguali a 30 nell’arco di un anno solare. Nel caso in cui il soggetto sia stato ricoverato in un Istituto con retta a carico del soggetto o dei suoi familiari, occorrerà indicare l’importo effettivamente versato.

Modello ICRIC

Il modello  ICRIC  ACCOMPAGNAMENTO non deve essere più presentato, i dati relativi ai ricoveri vengono acquisiti direttamente dal Ministero della Salute.
Il modello  ICRIC  FREQUENZA non deve essere più presentato, lo stato di frequenza scolastica viene acquisito direttamente dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.

Modello ICLAV

Il modello ICLAV (Invalidità Civile Lavoro) non deve essere più presentato, per gli invalidi che sono stati occupati in un’attività lavorativa l’INPS acquisisce direttamente dall’Agenzia delle Entrate tali informazioni.

Trasmissione e compilazione dei modelli

Il modello ACC.AS/PS deve essere inviato dopo essere stato compilato, all’INPS.
L’ invio può avvenire in due modalità:

  • tramite il portale dell’INPS;
  • tramite il  CAF Confsal .

Perché recarsi al Caf Confsal?

Recandoti in una delle sedi del  Caf  Confsal sarai assistito da personale qualificato, che GRATUITAMENTE, ti assisterà nella compilazione e nella trasmissione all’INPS del modello ACC.AS/PS

Quali documenti portare al Caf?

La documentazione da consegnare al  CAF Confsal  è la seguente:

  • la copia di un documento di riconoscimento e tessera sanitaria;
  • eventuale delega;
  • In caso di soggiorno all’estero, non per motivi sanitari, produrre periodo e indirizzo completo;
  • Per i titolari di ASSEGNO SOCIALE, in caso di ricovero presso un istituto presentare la documentazione attestante tutti i periodi di ricovero;
  • In caso di ricovero con retta a carico proprio o dei familiari:
    – Ricevute di pagamento della retta;
Cerca la sede del CAF Confsal più vicina a TE!